skip to Main Content
EIB provides €15 million to fund coronavirus research at IRBM

La BEI finanzia con 15 milioni di euro IRBM per sviluppare la ricerca contro il Coronavirus

  • 15 milioni di euro a IRBM per espandere la ricerca e lo sviluppo di soluzioni mediche contro malattie infettive e Coronavirus
  • Progetto finanziato tramite l’iniziativa InnovFin, in cooperazione con la Commissione Europea, finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’UE

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) fornisce un finanziamento di €15 milioni a IRBM SpA per la ricerca sui coronavirus e malattie infettive. IRBM è una società italiana rivolta ad un mercato globale specializzata nella ricerca e nello sviluppo di nuove soluzioni biomediche e farmaceutiche contro malattie rare, infettive, oncologiche, e neurologiche.

Il finanziamento della BEI è supportato dallo strumento finanziario per le Malattie Infettive (Infectious Diseases Finance Facility) nell’ambito del programma InnovFin – EU finance for innovators, sostenuto dal programma di ricerca e innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020

Il progetto prevede l’espansione delle attività di ricerca e sviluppo dell’azienda nel periodo 2022-2024, sia per incrementare le capacità di fronteggiare diffusioni di nuovi coronavirus che per ampliare le ricerche su altre malattie infettive. In particolare, si intende espandere la produzione vaccinale, il controllo qualità e le fasi sperimentali con strumentazioni scientifiche all’avanguardia.

Le attività di espansione consentiranno anche di alleviare l’attuale carenza produttiva vaccinale a livello globale attraverso le infrastrutture di ricerca di IRBM in Italia, tra le più grandi in Europa. L’obiettivo di IRBM è di aiutare a garantire una risposta globale più resiliente contro epidemie future, producendo vaccini e trattamenti di seconda generazione non solo per SARS-CoV2, ma anche per nuovi Coronavirus. Si prevede che l’iniziativa avrà impatto positivo sia a livello di crescita occupazionale specializzata che di sostenibilità, attraverso soluzioni innovative e biotecnologiche.

L’incremento della partecipazione dell’azienda alla comunità scientifica potrà contribuire allo sviluppo di conoscenza e capacità produttive per vaccini e nuovi farmaci in Europa, che rappresentano uno degli impegni prioritari dell’Unione Europea, ed in linea con gli obiettivi di InnovFin Infectious Diseases Finance Facility (IDFF) e dell’OMS.

Gelsomina Vigliotti, Vice Presidente della Banca Europea per gli Investimenti, commenta: “Con questa operazione la BEI conferma il suo sostegno all’attività di ricerca e sviluppo in campo medico a fianco di un’azienda innovativa come IRBM impegnata nello sviluppo di nuovi vaccini e terapie contro iI Coronavirus.

Il Presidente e Amministratore Delegato della IRBM, Piero Di Lorenzo, ha aggiunto: “Siamo orgogliosi che la BEI abbia deciso di approvare questo finanziamento per sostenere gli ambiziosi piani di sviluppo del Gruppo IRBM che aiuteranno il mondo a combattere il coronavirus ed altre malattie infettive. L’azienda sta attualmente rafforzando il suo ruolo nel settore delle scienze della vita attraverso l’ampliamento delle capacità di ricerca e produzione altamente innovative, l’assunzione di personale con elevate competenze ed esperienza internazionale, nonchè attraverso acquisizioni strategiche.

Jean-David Malo, direttore dell’Agenzia esecutiva del Consiglio europeo per l’innovazione e delle PMI (EISMEA), ha dichiarato: “Siamo lieti di unirci alla BEI per sostenere IRBM nei loro sforzi di ricerca e di incremento della capacità di produzione di vaccini contro il COVID-19. Questo investimento contribuisce alla conoscenza e alle competenze europee nell’ambito delle malattie infettive, per preservare la società sana e rafforzare l’indipendenza europea dai fornitori esterni.

Informazioni generali

La Banca europea per gli investimenti (BEI) è l’istituzione finanziaria di lungo termine dell’Unione Europea ed è di proprietà dei suoi Stati Membri. Eroga finanziamenti a lungo termine per investimenti validi al fine di contribuire agli obiettivi strategici dell’UE. La Banca finanzia progetti in quattro settori prioritari: infrastrutture, innovazione, clima e ambiente, piccole e medie imprese (PMI). Tra il 2019 e il 2021 il Gruppo BEI ha erogato finanziamenti a favore di progetti in Italia per più di 36 miliardi di euro.

Nell’ambito del programma quadro di ricerca e innovazione Orizzonte 2020 per il periodo 2014-2020, lo strumento di finanziamento InnovFin per le malattie infettive (IDFF) offre una gamma di prodotti finanziari che va dal capitale di debito tradizionale fino ai finanziamenti di tipo azionario di importo compreso tra 7,5 e 75 milioni di euro. Si tratta di prodotti indirizzati agli attori innovativi del mercato, operanti nel campo dello sviluppo di nuovi vaccini e di farmaci innovativi, ed anche di nuovi strumenti medici e diagnostici e infrastrutture di ricerca impiegati per combattere le maattie infettive. I costi del progetto possono eventualmente comprendere i costi delle sperimentazioni cliniche, della messa a punto della commercializzazione come l’accesso al mercato, lo sviluppo di prototipi o l’introduzione industriale di nuove attrezzature, i costi di R&S nella fase pre-clinica e i requisiti per il capitale circolante. Questo strumento è erogato direttamente dalla BEI, che finora ha stanziato 479,5 milioni di euro nell’ambito dell’IDFF InnovFin.

Il gruppo IRBM è un’organizzazione innovativa nell’ambito della ricerca e sviluppo che opera su tutti gli aspetti dalla scoperta di base fino alla fase clinica. IRBM opera come punto di riferimento per organizzazioni nel settore farmaceutico, biotecnologico, non-profit ed accademico per accelerare lo sviluppo di nuovi vaccini e farmaci. Circa 250 scienziati lavorano nei pressi di Roma nel parco scientifico all’avanguardia della IRBM, dove i progetti vengono svolti “sotto lo stesso tetto” realizzando una stretta integrazione dei team scientifici. Gli scienziati della IRBM hanno partecipato alla scoperta di diversi farmaci già in commercio e sviluppato più di 25 molecole passate alla sperimentazione clinica. Fa parte del Gruppo la società Advent, struttura accreditata cGMP ed autorizzata a sviluppare e produrre lotti sperimentali di vaccini adenovirali che detiene un track record del 100% di validazione dei lotti clinici prodotti. Molteplici lotti sono stati prodotti per l’uso di studi clinici per malattie infettive quali in particolar modo Coronavirus ed Ebola. Per maggiori informazioni, visitate www.irbm.com

Contatti per la stampa

Lorenzo Squintani, l.squintani@eib.org, tel.: +352 4379 82528, cellulare: +352 691 285 772
Sito web: www.eib.org/press – Ufficio Stampa +352 4379 21000 press@eib.org

Heidi Kingdon Jones, h.kingdon@irbm.com, tel: +39 06 91093692, mobile: +39 348 2305378
Email: mediarelations@irbm.comon

Back To Top